Il vento può essere fastidioso e lasciarci in uno stato di semi stordimento. Ma se rallentiamo i nostri ritmi e ci poniamo in ascolto, possiamo contattare un livello più profondo dove il vento diventa benefico. Una folata che pulisce e ravviva.

L’anima manda sempre i suoi richiami, sta a noi coglierli e, nel viverli, captare il messaggio preciso che essi contengono per noi in quell’esatto momento.